Lo sviluppo della tecnologia digitale ha pervaso ormai a tutti i livelli sia l’ambito professionale che personale. Sempre maggiori quantità di informazioni e dati vengano archiviate unicamente su memorie digitali, ed espone al rischio di perdite improvvise di dati se non si dispone di una copia degli stessi.
Tutti i tipi di memorie utilizzate attualmente sono sistemi delicati con un ciclo di vita limitato e possono comunque guastarsi in ogni momento senza uno specifico motivo, inoltre non sono progettate per essere riparate visto che il loro costo da nuove non giustificherebbe la spesa.
Tuttavia quando i dati persi sono necessari professionalmente o hanno per noi un notevole valore, si deve intervenire per estrarli dalla memoria su cui erano memorizzati utilizzando strumenti, esperienza e tecniche specifiche con un grande dispendio di ore.

Può capitare che si cancellino involontariamente dati sia di lavoro che personali, si formattino i supporti o che la memoria subisca un danno a causa di cadute o urti ma anche semplicemente smetta di funzionare senza alcun motivo apparente. Se non si dispone di un backup è necessario rivolgersi ad un laboratorio di Data Recovery con la speranza che il recupero sia tecnicamente possibile.

In ambito professionale o aziendale nella maggioranza dei casi il backup dei dati viene effettuato con regolarità. Nonostante ciò, possono verificarsi particolari coincidenze o concause imprevedibili, anche in sistemi RAID, e proprio nel momento in cui uno o più Hard Disk si guastano ci si trova senza una copia dei propri dati.

  • Vi è caduto il disco fisso e non riuscite più a vedere i file che conteneva?
  • Il vostro computer non si avvia o non riuscite ad aprire le cartelle e i file?
  • Il Server o il NAS di un cliente non si avvia?
  • L’Hard Disk esterno non è riconosciuto?
  • La chiavetta USB non funziona più?
  • La macchina fotografica non contiene più le foto che avevate fatto?

Vedli Datalab è un laboratorio specializzato nel recupero dati oltre che da Hard Disk e SSHD, anche da qualsiasi altro supporto digitale come SSD, sistemi RAID, USB Pendrive, Memory Card, Compact Flash professionali, schede SD, microSD, memorie monolitiche, smartphone e tablet.

I servizi proposti si concentrano prevalentemente sul recupero dati da memorie non funzionanti o con danni fisici, dove l’impostazione altamente professionale consente di intervenire con successo anche nei casi di perdita dati più complessi. Il laboratorio recupera dati nel 90% dei casi grazie all’utilizzo di strumentazione allo stato dell’arte e costantemente aggiornata.

Da supporti guasti ma non eccessivamente danneggiati fisicamente, con informazioni veritiere sull’accaduto e senza interventi effettuati in precedenza, è possibile recuperare anche il 100% dei dati.

Lavorazione

Prima di qualsiasi intervento è necessaria una diagnosi visiva, fisica e logica del supporto per poter determinare le possibilità, i tempi e i costi di un recupero. Occorre inoltre ricevere informazioni specifiche sull’accaduto da parte del cliente, in particolare su eventuali tentativi svolti in precedenza. Viene poi emesso un preventivo che potrà essere accettato o meno dal cliente. Dato che ogni caso presenta le sue peculiarità, con variabili tecniche ed imprevisti rilevabili solo durante la lavorazione, qualsiasi modifica al preventivo che si renda necessaria viene sempre concordata con il cliente.

E’ molto importante informare che quando un recupero si ritiene possibile e viene emesso un preventivo, questo non può comunque essere tecnicamente garantito a priori: può risultare a volte non eseguibile a causa di un eccessivo danno rilevabile solamente ad intervento ormai quasi terminato.

Per questo i costi preventivati vengono richiesti al cliente solo se il recupero dei dati è avvenuto con successo.

Per ulteriori informazioni contattate il laboratorio o consultate la procedura con i costi indicativi.

Utilizzo della camera bianca

  • la camera bianca è una cappa a flusso laminare che filtra dalle polveri l’aria al suo interno
  • serve per poter aprire un HDD riducendo il rischio di danneggiarlo ulteriormente
  • se si deve aprire un HDD è necessaria una cappa a flusso laminare di qualità
  • non sempre si deve aprire un HDD quindi non sempre occorre la camera bianca
  • occorrono invece sempre apparecchiature e software costosi e si impiegano comunque molte ore.

Gli interventi in camera bianca, per quanto delicati e complessi che necessitano di grande esperienza, non rappresentano la parte più onerosa della lavorazione: la cappa a flusso laminare è necessaria ma è solo uno dei numerosi strumenti presenti in un laboratorio attrezzato per il recupero dati. Esistono diverse altre apparecchiature molto onerose, software professionali, licenze e adattatori dedicati che necessitano di aggiornamenti costanti sia come hardware che come licenze.

Perché scegliere un laboratorio specializzato in recupero dati?

A titolo indicativo chi si trova in difficoltà a causa della perdita di dati può rivolgersi a:

  • amici o conoscenti esperti in informatica
  • aziende e tecnici informatici specialisti in settori differenti
  • laboratori professionali che svolgono come unica attività il recupero dati.

Purtroppo gli errori dovuti ai tentativi di recupero effettuati senza gli adeguati strumenti e la necessaria esperienza non sono rimediabili successivamente, quindi è fondamentale rivolgersi ad un laboratorio specializzato per garantirsi la certezza che sia stato fatto tutto il possibile per riavere i propri dati.  Si vuole sottolineare che il “fai da te” è realmente rischioso, anche se fatto in buona fede. Un piccolo errore potrebbe portare ad una definitiva eliminazione dei dati e se questi non esistono più non è possibile ricrearli.

Il settore del recupero dei dati è molto peculiare perché richiede strumenti, software, conoscenze ed esperienze specifiche oltre ad una continua formazione e un rapido aggiornamento. Solamente i laboratori che si dedicano esclusivamente a questa attività possono garantire un servizio di qualità.

Su cosa interveniamo?

HDD, SSHD e SSD

Il laboratorio interviene su qualsiasi HDD, SSHD e SSD di formato 1,8″, 2,5″ e 3,5″ con interfaccia SATA, mSATA, M.2 NGFF, SAS, IDE e dischi con interfaccia USB 2.0, 3.0 e 3.1 integrata.

USB Pendrive – SD – Compact Flash professionali

Si estraggono dati da qualsiasi USB Pendrive, memory card o scheda SD che presenta malfunzionamenti nel file system, del controller o danneggiate fisicamente. Si è comunque in grado di recuperare dati da qualsiasi apparecchiatura che memorizza i dati su memorie NAND contenute al proprio interno.

Memorie monolitiche

Si interviene su qualsiasi memoria monolitica. Rispetto alle memorie convenzionali dove il controller è separato dal chip contenente i dati, nelle memorie monolitiche controller, chip di memoria e circuiteria accessoria sono contenuti in un unico pezzo non scomponibile e l’accesso ai dati comporta procedure particolarmente complesse. Per questo motivo i laboratori che sono in grado di svolgere tali interventi sono molto rari.

RAID su NAS e Server

Recuperiamo dati da NAS e Server con qualsiasi numero di dischi, tipo di RAID e partizionamento logico.

Smartphone e tablet

Si estraggono dati dalla maggior parte dei modelli di smartphone e tablet, sia funzionanti che guasti o con danni fisici.

Altre memorie

E’ possibile recuperare dati anche da CD ROM, DVD, BD, BDXL di qualsiasi formato e tipo, memorie NAND contenute in dispositivi dedicati ad utilizzi particolari, Floppy Disk.

File System

I file system sui quali operiamo sono FAT12, 16, 32, exFAT, NTFS, NTFS5, ReFS, ReFS+, Ext2/3/4FS, HFS, HFS+, HFSX, APFS, UFS1 e UFS2 (FreeBSD/Open BSD/NetBSD/Solaris) con qualsiasi partizionamento logico.