Recupero dati hard disk

Recupero dati hard disk

Gli Hard Disk sono apparecchi ideati per durare a lungo, di solito infatti si sostituisce il PC perché obsoleto e lento, prima che l’Hard Disk abbia terminato il suo ciclo di vita. Sfortunatamente può capitare che l’Hard Disk si danneggi prima del tempo senza causa apparente, cadendo, subendo urti o altri danneggiamenti fisici. Può inoltre capitare in un momento di distrazione di cancellare dei dati dal computer. E’ necessario ricorrere ad un laboratorio di recupero dati professionale nei seguenti casi indipendentemente dalla causa:

  • il disco non compare in gestione dispositivi e non viene riconosciuto dal BIOS, sia che emetta rumori o meno
  • il disco viene riconosciuto in gestione dispositivi o dal BIOS come non inizializzato (RAW)
  • il disco non si avvia
  • il disco viene riconosciuto ma impiega moltissimo a visualizzare il contenuto, non si riescono ad aprire, copiare o salvare i file
  • il disco viene riconosciuto e viene richiesto di formattare il disco (evitare assolutamente di acconsentire)
  • il disco è stato formattato

Nei casi sopra descritti e comunque in tutti i casi in cui inspiegabilmente non si ha più l’accesso a dati che il disco conteneva, contattate il laboratorio per chiedere informazioni. La sola richiesta di informazioni è gratuita ed evita di agire alla cieca in una situazione molto delicata.

Attenzione: operazioni particolari come quelle richieste nel processo di recupero dati da Hard Disk, in certi casi possono essere effettuate una volta sola. Di conseguenza, affidarsi a qualcuno che non ha realmente i macchinari, i software e l’esperienza specifica, può compromettere definitivamente la possibilità di rivedere il contenuto perso.

Per effettuare una corretta diagnosi e poter emettere un preventivo con le probabilità di recupero e i costi, il disco deve essere inviato in laboratorio. A parte il caso in cui i dati sono stati cancellati e il supporto funziona correttamente, si procede ad una verifica delle componenti elettroniche ed elettromeccaniche, quali il corretto funzionamento dell’elettronica di controllo, del firmware e del motore. In molti casi si procede anche preventivamente all’apertura del supporto in ambiente controllato per valutare le condizioni dei piatti interni, in particolar modo si controlla la presenza e l’entità di eventuali graffi e lo stato delle testine interne. In base a questi controlli verrà redatto un preventivo, che il cliente potrà accettare o meno.

Vedli Datalab è particolarmente specializzato negli interventi su dischi fissi con guasti fisici e vanta una rilevante esperienza nel recuperare dati da hard disk, in particolare nei casi di:

  • hard disk non riconosciuto
  • hard disk danneggiato
  • hard disk rotto
  • hard disk non rilevato

Camera bianca

Per camera bianca si intende comunemente un ambiente controllato quasi privo di polveri, le quali potrebbero danneggiare le testine e i piatti interni agli Hard Disk. Tale ambiente controllato viene creato utilizzando una cappa a flusso laminare del tipo di quelle usate per lavorazioni sulle ottiche fotografiche o nei laboratori chimici, dove si accede frontalmente con le braccia e si utilizzano indumenti per evitare contaminazioni all’interno, quali cuffia, mascherina, occhiali, camice, manicotti e guanti ESD idonei a manipolare oggetti sensibili alle scariche elettrostatiche.
Circa nel 15% dei casi di Hard Disk malfunzionante il guasto è riferibile all’elettronica di controllo e al firmware, dove non è richiesta l’apertura del disco. Nel restante 85% dei casi si deve invece ricorrere all’apertura sia in fase di diagnosi che in fase di lavorazione.
Per l’apertura degli HDD viene utilizzata una cappa a flusso laminare dotata di doppio sistema filtrante: un prefiltro classe G4 – EN779 e un successivo filtro assoluto ULPA ISO 4 secondo le norme ISO 14644.1 con efficacia filtrante complessiva del 99,9995%, quindi 10 volte superiore ai filtri di tipo HEPA ISO 5 comunemente utilizzati da altri laboratori. Queste caratteristiche rendono l’ambiente idoneo ad evitare ulteriori danneggiamenti ai supporti quando vengono aperti.
Va inoltre precisato che il costo del recupero è influenzato solo in parte da un’eventuale apertura del disco, ciò che incide maggiormente sono il numero di ore necessarie e da tutti gli altri strumenti hardware e software notevolmente più costosi e che devono essere costantemente aggiornati e sostituiti. Vi sono poi tutte le procedure per impedire danneggiamenti ulteriori o perdite di dati prima, durante e dopo la lavorazione.

Richiedi un preventivo