Recupero dati RAID

Recupero dati RAID

Il RAID è una modalità di memorizzazione dei dati che utilizza una serie di due o più dischi fissi consentendo di ottenere una capacità maggiore rispetto ad un singolo disco fisso ed una maggiore, ma comunque non totale, sicurezza contro la perdita di dati a causa di un guasto a uno o più dischi fissi, in funzione del numero di HDD o SSD di cui è composto e dal tipo di configurazione adottato.
Il tipo di RAID viene scelto sulla base di diversi parametri e necessità, quali l’utilizzo privato o aziendale, il numero di dischi che lo compongono e se si predilige la sicurezza piuttosto che la capacità totale.
Non è necessario proseguire ulteriormente in spiegazioni tecniche sul funzionamento del RAID in quanto non aiuterebbe nella soluzione di un eventuale problema di recupero dati.
Importante è invece informare che nel caso un sistema RAID presenti gravi problemi quali il mancato avvio o la parziale visualizzazione dei file in esso contenuti, si deve evitare di fare tentativi senza l’utilizzo degli strumenti idonei ad effettuare alcune operazioni fondamentali per la messa in sicurezza preventiva dei dischi che compongono il sistema assieme al loro contenuto.

Non esistono metodi semplici e veloci per la diagnosi e la verifica, inoltre la lavorazione per recuperare dati da un sistema RAID corrotto è particolarmente complessa, le operazioni preliminari sono lunghe e molto dispendiose in termini di tempo e spesso si devono recuperare alcuni HDD malfunzionanti prima di proseguire. Solo dopo che tutti i dischi sono stati recuperati si può procedere con la ricostruzione del RAID utilizzando software specifici.

Un mancato avvio di un sistema RAID può avvenire per diverse cause:

  • controller RAID malfunzionante o guasto
  • corruzione logica della struttura RAID dovuta a precedenti comandi sbagliati o difetti nel controller
  • guasto di uno o più dischi contemporaneamente, in funzione del tipo di RAID adottato
  • corruzione logica di configurazioni RAID eccessivamente complesse, custom e nested RAID con crossing VM

Se un qualsiasi sistema RAID non si avvia normalmente, ci si deve sempre rivolgere agli specialisti senza alcun dubbio. In tutti i casi è necessario spegnere o togliere alimentazione al dispositivo che contiene i dischi in RAID e contattare il laboratorio per ricevere indicazioni su come procedere al meglio per evitare ulteriori danni o una definitiva impossibilità di ricostruzione dei dati e dei file.
Vedli Datalab è in grado di intervenire su tutti i tipi di RAID, compresi i custom RAID e nested RAID con qualsiasi numero di dischi, sistema operativo o partizionamento logico.

Richiedi un preventivo